11 Settembre 2020

Macchine da cucire, tutte le tipologie

By admin

Se siete amanti dell’arte sartoriale e volete diventare maghi del cucito non vi resta che acquistare una buona macchina da cucire. Sembra facile, ma con i tanti modelli in commercio, fare la scelta giusta non lo è per niente, anche perché non vi potete neanche immaginare quanti tipi di macchine da cucire ci sono in circolazione. Sbagliare acquisto può capitare per una svista o per disinformazione. Sta di fatto che la distinzione non si limita alla tipologia di modelli in commercio, meccanici o digitali, ma oggi il mercato delle macchine da cucire di ultima generazione ha virato su modelli di nicchia, specializzandosi in determinati tipi di lavorazione, che bisognerà individuare per comprare il prodotto che meglio si adatta ai propri gusti e bisogni.

Il compito è arduo, anche perché all’apparenza si assomigliano un po’ tutte, le differenze quindi possono essere invisibili e si riferiscono al funzionamento e alle caratteristiche strutturali che, in quanto tecniche, possono sfuggire a un occhio inesperto. Possiamo dare un piccolo assaggio di come orientarsi nella scelta dando conto delle performance e funzioni delle principali tipologie di macchine da cucire presenti sul mercato. Per chi non ha spazio o viaggia spesso esistono delle mini-macchine da cucire, la cui peculiarità è proprio quella di poter essere trasportate ovunque con facilità, anche in borsa o in valigia. Questi modelli, date le caratteristiche funzionali e strutturali, sono le più economiche, pur non garantendo ovviamente livelli eccelsi di qualità e di prestazioni. Più grandi delle mini-macchine ma più piccole di quelle professionali sono i modelli portatili, da riporre dopo ogni utilizzo, che possono essere trasportate anche per saggi di cucitura ‘live’ in eventi e fiere.

Poi ci sono le macchine da cucire ‘taglia e cuci’, che si differenziano dai modelli tradizionali perché effettuano tagli di stoffa oltre a cuciture, rifinendo i bordi sfrangiati. Più veloci delle normali macchine da cucire, questi modelli trattano anche i tessuti elastici e godono di una particolare struttura che consente l’introduzione di più bobine, prestandosi a lavorazioni creative e provviste di decori. Attenendosi ai modelli da cucire ad uso domestico, troviamo anche le macchine da cucire specializzate in ricami, poi si può spaziare fra le gamme di macchinari professionali e industriali, ma questa è un’altra storia.